News

4 ragioni per non investire solo nello S&P500.
Quello statunitense è il mercato dei capitali più grande, dinamico ed effervescente che esista. Su questo neanche si discute. Le aziende americane sono un incredibile motore di creazione di ricchezza e crescita alimentato dall’innovazione tecnologica, da una filosofia negli affari estremamente pragm

Le cose più importanti sono quelle che non cambiano.
Il 2022 è stato un anno che non ci ha fatto mancare nulla. Una guerra, una fiammata di inflazione, una possibile crisi energetica. In uno scenario così complesso e continuamente in evoluzione, la tentazione di cercare l’investimento “opportunista” è sempre fortissima.Riuscire a trovare l’asset class

Il crollo di FTX.
Nell’ultima settimana, il mondo crypto – e di riflesso quello finanziario – è stato scosso dal crollo di FTX, che è arrivata a meritarsi l’appellativo di Lehmann Brothers delle criptovalute, col chiaro riferimento alla bancarotta che portò alla crisi globale del 2008. È ancora difficile fare previsi

Exchange e crypto.
Correva l’anno 2017 e, in risposta ad un mio cliente che mi chiedeva degli exchange di criptovalute, scrivevo questo:“Per comprare criptovalute ti serve un intermediario che cambi i tuoi euro in criptovalute.Per fare un paragone, immagina che questo exchange di criptovalute sia come uno di quegli ex

Vuoi ottenere più tempo? ecco come!
Una domanda frequente che mi viene posta da persone che hanno iniziato a investire tardi nella vita è la seguente: Come posso recuperare il tempo perduto? Esiste un’opzione migliore del “risparmia più che puoi“? Se mi aveste posto questa domanda negli anni passati, vi avrei risposto: “Non proprio“.

Cavalcare un trend.
Guardando i mercati in retrospettiva, possiamo individuare alcuni “trend”, che diventano riconoscibili solo quando sono già consolidati (o finiti). Per “trend” si intende quando il mercato effettua un movimento importante e duraturo al rialzo (o al ribasso). Come fu quello dell’oro negli anni ‘70.L’

La pianificazione è un’attitudine.
In media gli italiani risparmiano molto, ma ancora non sanno bene perché. Questo potrebbe essere un modo – un po’ brutale ma efficace – per riassumere l’attitudine italiana nei confronti della pianificazione finanziaria, fra pregi e difetti. Nei giorni scorsi, la Consob ha pubblicato una ricerca, in

Fatto è meglio di perfetto.
Ho una confessione da fare: sono un perfezionista.Ci sono alcune volte in cui mi stupisco di far caso a tutto; da un box di testo leggermente disallineato rispetto al titolo di un report di analisi patrimoniale al quadro appeso in casa leggermente inclinato verso sinistra. Il mio cervello funziona c

E tu hai un piano?
“Tutti hanno un piano finché non si prendono un pugno in faccia.” – Mike Tyson Mike Tyson non è certamente un filosofo, ma questa è una delle considerazioni più profonde che ho letto. Sotto una patina di semplicità c’è una verità che in pochi hanno paura di ammettere. Non esiste un piano in grado di

Investire fuori dagli schemi… ha senso? (parte 2)
Nella precedente Lettera ci siamo lasciati con il concetto che una “protezione” a prova di bomba, da tutto e sempre deve ancora essere inventata.E ti ho accennato a qualcosa di interessante, a proposito di protezione del patrimonio, che è stato scritto nel libro di Barton Biggs, “Wealth, War and Wis

Investire fuori dagli schemi… ha senso? (parte 1)
Di gatte da pelare tra le mani ne abbiamo avute, ne abbiamo e ne avremo ancora tante. Pandemia, controlli e restrizioni sulla circolazione di capitali, beni e persone, crolli di mercato, inflazione, guerra, situazione politica in subbuglio e recessione. Più o meno i cittadini di qualunque Paese asso

Pitture rupestri e mercati finanziari.
Recentemente ho ripescato informazioni e notizie di storia antica. Della storia che va dal momento noto come la rivoluzione cognitiva della nostra specie Homo Sapiens (80.000/70.000 anni fa) all’invenzione della scrittura (4000/5000 anni fa). Rimango sempre affascinato quando guardo le forme d’arte

Newsletter